Come combinare gli alimenti su un piatto in modo che ci siano tutte le sostanze nutritive necessarie

Come combinare gli alimenti su un piatto in modo che ci siano tutte le sostanze nutritive necessarie

La nostra cultura gastronomica è ricca di ricette che combinano diversi cibi e alle quali ricorriamo frequentemente. Nella nostra vita quotidiana, di solito preparare un menu con diverse preparazioni La parte principale del pasto è costituita da un primo e un secondo piatto, seguito da un dessert. Per evitare eccessi di un certo nutriente e deficit di altri, è essenziale trovare un equilibrio e cercare le combinazioni più efficaci tra i diversi alimenti.

Combinazioni alimentari da evitare

Alcune miscele di alimenti non danno il meglio di sé in ogni alimento se preparate nello stesso piatto. Gli alimenti possono migliorare il loro assorbimento delle sostanze nutritive quando impariamo come interagiscono tra loro. Da questa parte, aome pessime combinazioni sarebbero: pollo al forno con patate, salmone alla griglia con riso selvatico, pane tostato con prosciutto, ecc.

Sono ricette che sono sicuro avrete provato più di una volta, ma è la combinazione perfetta? Non lo è, per diversi motivi: perché questa miscela non è la più digeribilePerché c’è un eccesso di un particolare alimento, poche verdure e legumi, ecc. Parliamo di alimenti ricchi di proteine con carne, pesce, uova, latte, legumi, noci e semi.

E ricco di amido con cereali cotti, pasta, pane, dolci, patate, riso e verdure inamidate come zucca, carote e barbabietole. Questa combinazione non è né equilibrata né sana. Questo menu sarebbe più equilibrato se aggiungessimo un primo piatto di verdure e un pezzo di frutta per dessert.

D’altra parte, si dovrebbe anche evitare di mescolare proteine diverse. Una porzione di proteine è sufficiente, quindi si sconsiglia di miscelarne diversi tipi. Per esempio, un piatto di carne con verdure. Quando sono mischiate, rendono difficile i processi naturali delle diverse funzioni digestive.

Anche l’ordine è importante

È meglio optare per un piatto di lenticchie dopo una buona insalata con lattuga. Tuttavia, anche le miscele di insalate con la frutta non sono adatte. La frutta è un alimento che di solito è ben digerito, ma fintanto che viene presa da sola. Anche se questo non significa che non possa essere preso come dessert, dopo il pasto, lungi da ciò, solo che lo digeriremo meglio.

A volte, più che la combinazione di diversi alimenti, ciò che influisce è l’ordine in cui vengono consumati. In questo caso, l’ordine modifica il prodotto. Ad esempio, è noto che bere un bicchiere d’acqua o mangiare un pezzo di frutta prima di un pasto ha un effetto saziante. Non ti fa dimagrire, ma limita la quantità di sostanze nutritive che assumerai in seguito perché ti sentirai più pieno.

Altre combinazioni di successo

Alcune combinazioni possono aiutare l’assorbimento di importanti sostanze nutritive. Il nostro corpo apprezzerà anche la combinazione di spinaci al salmonecioè la miscela di calcio e vitamina D, che funzionano meglio insieme. La paella, uno dei piatti più tradizionali della nostra gastronomia, qualunque sia la versione, ha un valore importante non solo culinario ma anche nutrizionale.

Con le quantità appropriate di riso, verdure, carne o pesce (a seconda del tipo di piatto da preparare) questa ricetta può essere trasformata in un piatto unico e adatto. L’indice glicemico del cereale (che contiene carboidrati a lento assorbimento) dipende dal tipo di riso e da come viene cotto, e sarà sempre superiore a quello del semplice riso bollito perché combinato con altri ingredienti come l’olio.

Inoltre, il consumo di un alimento ricco di fibre alimentari, come la frutta, con un alimento ricco di proteine, come lo yogurt o le mandorle, può ritardare l’assorbimento del glucosio nel sangue. Questo è particolarmente importante per le persone che soffrono di diabete perché riduce il rischio di un picco di zuccheri e di una caduta dopo i pasti.

Anche mescolare alimenti ricchi di vitamina Ccome le arance, con alimenti ricchi di ferroL’uso di una proteina come quella animale può migliorare l’assorbimento del ferro non eme, che si trova nelle fonti vegetali. L’assorbimento del ferro è molto maggiore se i nutrienti sono combinati in un unico pasto, secondo una ricerca pubblicata sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Inoltre, mangiare alimenti ricchi di vitamina A o in vitamina K con alimenti ad alto contenuto di grassi può migliorare l’assorbimento delle vitamine liposolubili. Un’altra combinazione di successo è un’insalata di pomodoro condita con olio d’oliva, perché quest’ultimo aiuta a lavorare il licopene, la sostanza che si vanta di conferire al pomodoro le sue proprietà antitumorali.

Si noti inoltre che alcune abitudini di vita possono influenzare negativamente nel processo di assorbimento dei nutrienti. Il consumo di alcol, ad esempio, riduce gli enzimi gastrici e quindi il cibo potrebbe non essere assorbito bene.

Il tè, ricco di antiossidanti e polifenoli, può interferire con l’assorbimento di vitamine e minerali. In breve, la cosa migliore è una combinazione equilibrata di alimenti ricchi di sostanze nutritive ad ogni pasto. Finché manterremo una dieta sana, il nostro intestino sarà soddisfatto.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Rimozione dello stampo da un muro a secco

Rimozione dello stampo da un muro a secco

Simona, lettore e partner di avnotizie.it, ci scrive spiegandoci il seguente problemaHo una stanza in …

Dieci vini bianchi che vi faranno riconciliare con il DO Rioja

Dieci vini bianchi che vi faranno riconciliare con il DO Rioja

Forse crediamo che la DOC Rioja non possa più sorprenderci perché è quella che abbiamo …

Sette consigli per sapere dove e come mangiare i calçots se non si vive in Catalogna

Sette consigli per sapere dove e come mangiare i calçots se non si vive in Catalogna

Le Calçotadas sono una tradizionale e popolare celebrazione catalana che è diventata di moda in …