Cinque trucchi per evitare che l'avocado diventi marrone una volta aperto.

Cinque trucchi per evitare che l’avocado diventi marrone una volta aperto.

Alba, lettore e membro di avnotizie.it ci scrive il seguente testo in una e-mailDi solito prendo un brindisi con mezzo avocado spalmato in ufficio per mangiare come spuntino di metà mattina, così ogni due giorni devo tenere mezzo avocado. In inverno lo lascio fuori sulla terrazza del mio appartamento, perché a Roma è ben conservato, ma in estate se non lo metto in frigorifero mi passa. Anche così, riceve sempre le tipiche macchie marroni che lo rasano e lo rovinano un po’. Va bene rimuovere il primo strato, il resto va più o meno bene da un giorno all’altro, ma se potete dirmi qualche sistema per evitare che si imbrunisca, lo apprezzerei molto.

Certo, il dilemma dell’altra metà dell’avocado e di come conservarlo è un mistero postmoderno. tanto inquietante quanto sapere cosa c’è sul volto nascosto della luna.ma sia l’uno che l’altro hanno una soluzione. Non ci occuperemo della faccia della luna che non possiamo vedere, ma ci occuperemo dell’avocado e di come evitare che si imbrunisca. Per fare questo, prima di tutto, dobbiamo offrire una spiegazione scientifica per l’imbrunire – sarebbe la parola giusta – di questo frutto.

Perché l’avocado è marrone?

L’avocado una volta aperto soffre di reazioni di imbrunimento in presenza di ossigenoAnche se non sono così veloci come quelli che possono essere prodotti in una mela o in una pera, ad esempio, a lungo termine rompono la loro estetica e la consistenza della loro carne grassa. Il motivo è che, pur essendo un frutto formato quasi al 100% da grassi vegetali, l’avocado ha nelle sue cellule una certa quantità di gruppi fenolici – alcoli vegetali – alcoli vegetali – che vengono rilasciati quando la polpa di questo frutto viene tagliata.

Questi gruppi fenolici hanno proprietà antiossidanti note che, per esempio, sono uno dei grandi valori dell’avocado ma anche del vino. Vale a dire che sono composti che tendono a reagire rapidamente con l’ossigeno, evitando così che questo ossida gli oli dell’avocado e l’irrancidimento, che gli conferiscono un cattivo odore per la formazione di aldeidi. E quando li mangiamo, i fenoli passano nel nostro sangue e proteggono le nostre cellule dall’azione dell’ossigeno.

Tuttavia, la protezione esercitata dai fenoli durante l’ossidazione li fa trasformare in chinoni, che sono altri composti che a loro volta hanno azione battericida, che impediscono la rapida decomposizione dell’avocado. Per esempio, grazie alla polifenolo ossidasi, il catecolo (fenolo) si trasforma in 1,2-benozchinone E’ stato un piacere conoscerti. Ma il benzochinone tende a formare rapidamente polimeri polifenolici, che assumono il colore marrone che vediamo nella carne. Come riferimento, la melanina nella nostra pelle è anche un polimero polifenolico.

5 metodi per evitare questa reazione di rosolatura

Dopo aver spiegato questo, saremo tutti d’accordo sul fatto che le strategie per evitare l’imbrunire dell’avocado dovrebbero andare in due direzioni: o limitare la presenza di ossigenoovvero inibire gli enzimi come la polifenolo ossidasi, che è ciò che ossida i fenoli. Quindi i metodi riportati vanno in questa direzione, e ne aggiungeremo un’altra: rallentare la reazione a freddo, perché richiede calore.

  • Vale a dire che la prima strategia di base deve essere quello di mettere sempre l’avocado in frigorifero. A temperatura ambiente e in presenza di aria si brunisce immediatamente.
  • La seconda strategiaIn corso, sarà messo coperto in un coperchio, o in un sacchetto di plastica a tenuta stagna, da cui abbiamo rimosso gran parte dell’aria. Meno aria hai, meno doratura. Con questi due Alba sicuramente può conservare il loro mezzo avocado da un giorno all’altro.
  • Ora, se lo vogliamo per più giorni, dobbiamo essere più attivi nella ricerca di soluzioni. Uno di questi è quello di riempire il tappo con acqua, in modo che sciolga la polifenolo ossidasi ed eviti la reazione. Questo terzo metodoche ci permette di estendere la conservazione, ha lo svantaggio che ammorbidisce un po’ la superficie dell’avocado.
  • Il quarto sistema è quello di aggiungere il limone alla polpa visibile, poiché l’acido ascorbico (vitamina C) del limone è un antiossidante più potente dei fenoli e si ossida prima, consumando tutto l’ossigeno nel táper. Esatto, tenere sempre l’esperimento in frigorifero. La controparte sarà che l’avocado acquisirà acidità e sapore di limone, anche se può essere lavato.
  • Infine il quintoQuello che apparentemente conserva il miglior avocado, consiste nell’aggiunta di cipolla fresca tritata al táper, non deve necessariamente essere sulla polpa. In Six trucchi per tagliare una cipolla senza piangere vi abbiamo parlato del potere lacrimogeno di composti come il triopropanale solfossido, che è un gas irritante. Bene, questo gas inibisce anche i polifenoli ossidasi, impedendogli di ossidare il catecolo. La conservazione dell’avocado in queste condizioni può durare diversi giorni in perfette condizioni.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter

Controlla anche

Sette menu súpersencillos di cottura per vivacizzare la seconda settimana

Sette menu súpersencillos di cottura per vivacizzare la seconda settimana

Continuiamo con la corsa dei tori tirando la creatività degli chef Branly Coy per non …

Sei pro e cinque contro dell'aspirapolvere

Sei pro e cinque contro dell’aspirapolvere

A seguito dell’articolo Tre must per entrare nella cucina del 21° secoloin cui abbiamo presentato, …

Rimozione dello stampo da un muro a secco

Rimozione dello stampo da un muro a secco

Simona, lettore e partner di avnotizie.it, ci scrive spiegandoci il seguente problemaHo una stanza in …