Cinque semplici ricette di tartare che non vedrete nei ristoranti

Cinque semplici ricette di tartare che non vedrete nei ristoranti

Dopo aver accumulato riconoscimenti e stelle in ristoranti come Foque de Quiñones, Hacienda Santa Fe, Abocados e infine Cilantro Gastrobar, Pepe Gorines ha lasciato la prima linea del restauro per passare all’insegnamento. Attualmente lavora come insegnante nella Scuola di Cucina dell’Ong Cesal, dove insegna a ragazze e ragazzi a rischio di esclusione o esclusi. Afferma che è il lavoro più gratificante della sua vita, ma si prende comunque il tempo e le conoscenze per darci queste cinque deliziose e originali ricette a base di puledro crudo, anatra, gamberi, branzino e bonito.

1. Tartare di puledro al gusto di chipotle con insalata di ceci

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 grammi (g) di carne magra di puledro, preferibilmente lombo, tritata con un coltello.
  • 60 g di cipolla rossa tritata finemente
  • Mezzo mazzo mazzo di coriandolo fresco tritato
  • 30 g di senape dolce
  • 30 g di peperoni chipotle affumicati (in scatola), sgocciolati e tritati
  • 40 g di olio di lino
  • 250 g di polli freschi
  • Il succo di un lime
  • Mezzo bicchierino di un buon reposado di tequila
  • Sale e pepe a piacere

Preparazione:

Abbiamo fatto una ciotola sopra una ciotola di ghiaccio. Iniziamo legando la senape, il lime, il peperoncino e l’olio e quando è liscia ed emulsionata, incorporiamo la carne di puledro. Bagnamo con la tequila e la lasciamo a macerare fredda per mezz’ora. Dopo di che, aggiungiamo la cipolla e il coriandolo, insaporiamo con sale e pepe e serviamo su un letto di ceci. Si consiglia di servire con nachos appena fritti.

2. Tartaro di petto d’anatra alla pechinese

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 g di petto d’anatra pulito dal grasso e tritato finemente con un coltello.
  • 40 g di aglio fresco, tritato finemente
  • Due tuorli d’uovo sodo
  • Due tuorli d’uovo crudi (preferibilmente di pollame)
  • 20 g di zenzero appena grattugiato
  • 40 g di senape di Digione
  • 40 g di olio di sesamo grezzo
  • 50 g di salsa Hoisin
  • 30 g di aceto di riso
  • Un cucchiaio di sesamo nero
  • Sale e pepe (preferibilmente Sichuan) a piacere

Preparazione:

Abbiamo fatto una ciotola sopra una ciotola di ghiaccio. Si inizia legando la senape, i tuorli d’uovo crudi, quelli cotti schiacciati, l’aceto, la salsa hoisin, lo zenzero e l’olio, cercando di ottenere un composto omogeneo. Incorporiamo l’anatra e la lasciamo a macerare fredda per quindici minuti. Aggiungiamo aglio, sesamo e sale e pepe a piacere. Possiamo accompagnarlo con germogli di soia fresca e qualche cialda di Wonton appena fritta.

3. Tartara di gamberi rossi mediterranei e tocchi thailandesi

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di gamberetti rossi mediterranei, pelati e tritati finemente con un coltello
  • 60 g di arachidi tostate e macinate
  • 15 g di peperoncino verde fresco (tipo jalapeño), tritato finemente
  • 80 g di papaia matura tritata
  • 60 g di salsa di soia giapponese
  • Due tuorli d’uovo crudi (preferibilmente di pollame)
  • 60 g di olio di cocco vergine
  • Un bocciolo di Tudela, pulito e in foglie
  • Alcune foglie di menta fresca
  • 20 g di senape con yuzu
  • Il succo di uno yuzu (è un agrume che sembra una piccola arancia, ma con un sapore tra il pompelmo e il mandarino)
  • Sale e pepe a piacere

Preparazione:

Abbiamo fatto una ciotola sopra una ciotola di ghiaccio. Iniziamo legando la senape, i tuorli d’uovo crudi, la salsa di soia, l’olio e il succo. Aggiungere il peperoncino e la carne di gamberi e lasciar macerare per 10 minuti. Aggiungiamo la papaya, in arachidi e sale e pepe a piacere. Serviamo sopra le foglie di lattuga e decoriamo con la menta.

4. Tartaro di branzino selvatico del maestro Iñaki Izaguirre

Ingredienti per 4 persone:

  • 450 g in branzino selvatico fresco e pulito, che abbiamo precedentemente congelato per circa cinque giorni per evitare l’avvelenamento da anisakis, delicatamente tritato
  • Un uovo sodo tritato finemente
  • Due tuorli d’uovo crudi d’aia
  • Due scalogni finemente tritati
  • Un cucchiaio di caffè ai capperi tritato
  • 10 gambi di erba cipollina appena tagliata
  • Un cucchiaio di senape originale di Digione
  • 70 g di Olio Extra Vergine di Oliva (EVOOO), monovarietale arbequina
  • Uova di salmone o di trota
  • Il succo di un limone maturo
  • Sale e pepe a piacere

Preparazione:

Abbiamo fatto una ciotola sopra una ciotola di ghiaccio. Si inizia legando la senape, i tuorli d’uovo crudi, il succo di limone e l’EGG, mescolando energicamente per ottenere un’emulsione quasi maionese. Aggiungere delicatamente l’uovo tritato, i capperi, il branzino, il peperoncino e l’erba cipollina, lasciare riposare per 5 minuti e condire. Lo serviamo con uova di salmone e pane tostato di Melva appena fatto.

5. Tartara di bonito costiera con profumi di Goiherri

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di filetto di tonno fresco, precedentemente congelato per cinque giorni per evitare l’intossicazione da anisakis, tagliato molto delicatamente con un coltello
  • 60 g di cipolline fresche (possibilmente dal giardino), finemente tritate
  • 50 g di aglio fresco, ben lavato e tritato finemente
  • Due tuorli d’uovo crudi d’aia
  • 80 g di AOVE, varietà singola picual
  • 20 g di aceto di sidro
  • Uno spruzzo di sidro basco dell’anno
  • Mezza dozzina di tubi di Ibarra tagliati sottili
  • 30 g di prezzemolo fresco tritato
  • Un peperone, precedentemente arrostito in casa, e tagliato a strisce
  • Sale e pepe a piacere

Preparazione:

Abbiamo fatto una ciotola sopra una ciotola di ghiaccio. Iniziamo legando energicamente i tuorli d’uovo, l’aceto e l’AOVE. Una volta preparata l’emulsione, aggiungiamo il cipollotto, l’aglio e le piparras, poi aggiungiamo il bonito e mescoliamo molto delicatamente. Saliamo e pepiamo a piacere e aggiungiamo il chorretón de sidra e il prezzemolo. Serviamo con strisce di peperoni arrostiti e accompagniamo con pane tostato.

Queste sono le ricette originali dello chef che garantiscono un gusto eccellente, ma se mancano gli ingredienti o se ne mancano altri simili, potete adattarli alle vostre circostanzeL’importante è dargli creatività e amore per la gastronomia.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Dieci curiosità sulla senape che vi sorprenderanno

Dieci curiosità sulla senape che vi sorprenderanno

Forse accanto al ketchup, la regina delle salse di strada e delle salse popolari, elevato …

Non buttatele via: dieci usi per le vostre vecchie bottiglie di vino

Non buttatele via: dieci usi per le vostre vecchie bottiglie di vino

In Spagna produciamo una bottiglia su diecis vino che si consumano nel mondo. Inoltre, secondo …

Cinque trucchi per far maturare più velocemente l'avocado

Cinque trucchi per far maturare più velocemente l’avocado

Ami, lettore e partner di avnotizie.it, fa la seguente richiesta nel corpo di una e-mailL’altro …