Cinque bianchi spagnoli alternativi al Verdejo che cambieranno le vostre prospettive.

Cinque bianchi spagnoli alternativi al Verdejo che cambieranno le vostre prospettive.

Decine, per non dire un centinaio, di varietà piantate nei vigneti di tutta la Spagna e ci limiteremo a bere solo verdejo? A quest’uva e al DO Rueda che l’ha lanciato alla celebrità, dobbiamo ringraziarlo che molte persone si sono aperte al vino bianco.. Ma non è nemmeno necessario chiudersi in essa, perché tutto ciò che è ripetitivo è faticoso.

Non tutto ciò che brilla nel Verdejos è d’oro, anche se c’è molta qualità, e dobbiamo scoprire tutti quei sapori e aromi forniti da altre uve in un certo numero di denominazioni di origine e terroir molto arricchenti in sfumature. Le scommesse di anche i produttori di vino stanno cambiando il carattere dei patrioti bianchi.

In passato erano associati al bere come se fossero acqua e ora, con l’invecchiamento sulle fecce, in barili, o con i coupage, sorprendono per la loro potenza, corpo e morbidezza. Fino al punto di potersi accoppiare con le carni senza disperdersi in bocca. Così qui vi presentiamo cinque vini bianchi molto diversi tra loro per aprire il vostro palato e la mente alle innumerevoli altre proposte di cantine spagnole, e per meno di 14 euro!

1. Enate chardonnay fermentato in botte, DO Somontano

Enate si è distinto molto tempo fa in tutta la Spagna per i suoi vini per tutti i pubblici, ma se ne ha uno con personalità è questo chardonnay fermentato in botte che avvolge la bocca con rotondità. Non è per bere un drink senza mangiare nulla, perché è potente allo stesso tempo come tropicale e un po’ acido. Da abbinare a formaggi e tartara, sia di carne che di salmone o di tonno. È possibile acquistarlo da 13 euroDipende dall’annata che scegliete, in quanto è molto meglio conservato di qualsiasi altro vino bianco giovane a causa del suo invecchiamento.

2. Las Moradas de San Martín, albillo real, DO Roma

>

La veridicità del vero albillo è sorprendente, probabilmente a causa dell’ignoranza fino a poco tempo fa; ma dato che l’abbiamo a portata di mano in questo elegante vino bianco affinato in un vigneto privilegiato della sottozona di San Martín de Valdeiglesias, è meglio provarlo il più presto possibile. I sei mesi in botte danno molta cremosità al sapore floreale e aromatico, che si sposa bene con i formaggi con rosmarino e timo o con i cibi asiatici. Solo 14 euro circa.

3. Alto Landon Doña Leo, moscatel, DO Manchuela

Qui Bodegas Alto Landon, è stato segnato un moscatello 100% di piccola grana, che, contro ogni pronostico, ha abbastanza corpo ed è asciutto, ma non nel senso di acido o astringente, ma è ancora fruttato, con un corpo così piacevole che si berrebbero i bicchieri a due a due. Anche senza mangiare nulla, anche se con un hummus con crudité o creme varie da spalmare su sottili toast di semi diventa fenomenale!Per 8 euroNon puoi chiedere di più!

4. Cárabo de Confesionario, tempranillo bianco e malvasia, DO Rioja

Nel Rioja DO approfittano del loro savoir faire per sfruttare al meglio il tempranillo bianco con risultati molto ricchi. E a questo dei vecchi vigneti del Dominio del Cárabo, gli innovativi enologi di Rodríguez e Laorden Wine Company hanno aggiunto la malvasía, così minoritaria nella zona che hanno dovuto accontentarsi di un’edizione limitata di 2.800 bottiglie. Ma vale la pena provare, da 8 euro. Ideale per contemplare il tramonto prima di andare a cena o per l’aperitivo, data la sua leggerezza.

5. 77 VEREMES xarel.lo, D.O. Penedès

Il viticoltore e fondatore della cantina Miquel Pons si è meritato questo tributo dopo 77 anni di vendemmia. Questa è la traduzione di 77 vermi. E quando metti la varietà xarel.lo di vecchie viti in botte per quattro mesi, hai dato un pizzo affumicato e vanigliato alla macedonia di frutta che ti regala per ogni gemma di gusto per un po’ di tempo. Non c’e’ niente di strano nell’avere cosi’ tanti premi. Squisito con crema di patate dolci, baccalà gratinato e piatti di riso in brodo. 8,9 euroIncredibile.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter

Controlla anche

Cinque stufati tipici spagnoli (con 5 vini rossi) per affrontare l'inverno

Cinque stufati tipici spagnoli (con 5 vini rossi) per affrontare l’inverno

Lo stufato è un pasto tipico spagnoloE ‘molto nutriente e perfetto per l’inverno, che in …

Quanti tipi di sidro ci sono?

Quanti tipi di sidro ci sono?

Proprio come il vino, il sidro era già in atto ai tempi degli Ebrei, degli …

Dammi la lattina: sette modi pratici per riutilizzare questa confezione a casa.

Dammi la lattina: sette modi pratici per riutilizzare questa confezione a casa.

Andy Warhol li ha trasformati in arte, anche se la maggior parte dei mortali li …