Il Governo argentino ha raccomandato il venerdì, per evitare il rischio di contrarre il romanzo coronavirus, di non fare sesso con persone che non vivono insieme e usare il video, il sesso virtuale e il sexteo, come è noto, per l’invio di messaggi a carattere erotico o pornografico materiali attraverso il telefono cellulare.

“Dovete capire che, per il momento, è meglio evitare di incontrare gente nuova in persona”, ha detto il infectologist Giuseppe Barletta, assistente segretario di Strategie di Sanità dell’Esecutivo di Alberto Fernández.

L’esperto ha sottolineato che è noto che il coronavirus si diffonde attraverso le goccioline prodotte quando persone infette parlare, tosse o starnuto, o in azioni quotidiane, come baciare, ma si sono concentrati sull’limitate informazioni disponibili su se la malattia si diffonde anche attraverso lo sperma e le secrezioni della vagina o del retto.

“Sappiamo tutti che l’allontanamento sociale preventiva (in Argentina che disciplinano la quarantena sociale dal 20 di marzo) è la misura più efficace per evitare: evitare il contatto faccia a faccia , che comprende incontri sessuali con persone che non vivono”, ha detto il Barletta.

L’IMPORTANZA DELLE CHIAMATE VIDEO

L’aspetto che tutte le mattine, le autorità del Ministero della Salute per dare conto dell’evoluzione del coronavirus, infectologist, ha sottolineato che “ci sono un sacco di applicazioni online per conoscere persone”, che può continuare ad essere utilizzato “senza alcun problema”, ma consiglia di non essere vis-a-vis.

“C’è poca informazione data se la trasmissione è possibile (di COVID-19) da un rapporto sessuale, ma è anche molto probabile che possono essere trasmessi attraverso pratiche come la anale o sesso orale”, ha aggiunto.

“In questo scenario, gli strumenti che abbiamo a disposizione oggi come il video chiamate, il sesso virtuale, e il sexting (sexteo) può essere una buona alternativa”, ha sottolineato.

Barletta anche chiesto di evitare incontri con qualcuno con cui si vive, ma avere sintomi legati al coronavirus.

LAVARSI LE MANI DOPO LA MASTURBAZIONE

Lavarsi le mani regolarmente, come avviene per sottolineare quanto sanno i pericoli della pandemia, è uno strumento molto efficace per ridurre la trasmissione del COVID-19.

“È più che mai importante lavarsi le mani dopo il rapporto sessuale, la masturbazione e dopo il sesso virtuale”, ha sottolineato il vice segretario di Strategie di Sanità.

In questo senso, è stato anche considerato importante lavare o disinfettare tastiere, telefoni, giocattoli del sesso e qualsiasi altro oggetto” usato “anche se non sono stati condivisi con altre persone.”